Vai al contenuto

Studenti del Marconi: 1. Maria Esposito

Boketto

 

Il mondo

non è serie,

miglioramento.

È un organismo sbagliato

che incede goffamente

 

Nessuna pace

solo

mutazioni involontarie

 

Fiori nascono dai cadaveri del passato

intorno a noi, terra fertile

 

Ricominciare

era compreso dall'inizio

 

Both sides now

In ogni momento fuggo

enigmatici
ricordi candeggiati,
Come barca fugge il tempo
mi immergo nel disordine,
insidioso rifugio

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

“Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.”

Chiudi