Vai al contenuto

Micaela D'Egidio (19 anni) ha gentilmente voluto essere presente in questa piccola iniziativa:

Corrado Augias - Vito Mancuso

Disputa su Dio e dintorni

Mondadori

Scorrevole - Attuale - Sagace - Intrigante - ImpegnativoLeggi tutto

Ho circa 2000 libri e sono un lettore vorace. Vorrei condividere, nel modo più minimalista possibile, alcuni giudizi sui libri che leggo. Ho scelto di  indicare, per ogni libro, cinque aggettivi (non necessariamente "positivi") che ne caratterizzino l'impressione lasciata su di me.


BOB DYLAN

TARANTULA

Feltrinelli 2007

 

AMBIGUO - AGGRESSIVO - POLITEMATICO - SPERIMENTALE - NOIOSOLeggi tutto

Ho circa 2000 libri e sono un lettore vorace. Vorrei condividere, nel modo più minimalista possibile, alcuni giudizi sui libri che leggo. Ho scelto di  indicare, per ogni libro, cinque aggettivi (non necessariamente "positivi") che ne caratterizzino l'impressione lasciata su di me. Ecco il primo:

 

Enrico Deaglio

PATRIA (1967-1977)

Feltrinelli 2017

COMPLETO - AVVINCENTE - LIMPIDO - STIMOLANTE - INDISPENSABILE

 … Leggi tutto

 

Vita e traumi da nerd

Ieri mattina in libreria, alla cassa: “Io non compro libri!”

Una signora elegante, di quelle griffate in finto casual, la cui piega perfetta sembra, tutt’insieme, ratio essendi e causa formale dell’esistenza, ha violato con brutalità inconsapevole, e per questo tanto più violenta, il santuario e i piccoli riti di noi druidi officianti con sguardi famelici e tintarella lunare tra gli scaffali anche in pieno agosto.… Leggi tutto

Recensione a Vittorio Piccirillo, Galassie perdute, Tabula fati 2017

Non è facile scrivere un romanzo di fantascienza. Soprattutto, non è facile scriverne uno riuscito.
Il genere, infatti, annovera, tra i precedenti, degli autentici fuoriclasse (Isaac Asimov su tutti), nomi che, sembrerebbe, hanno esplorato, e forse esaurito, tutto l’immaginario collegato ad astronavi gravitazionali, flotte stellari, galassie lontane, balzi nell’iperspazio e dintorni.Leggi tutto

1

La forza della pulsione ha infranto
il limite, ma abbiamo preferito
darle il nome di schizofrenia.

Il desiderio non ammette
interpretazione, affonda le radici
nelle infinite concatenazioni
sociali, vi trova la ragione
della propria esistenza. Abbiamo
scritto la fine di ogni gerarchia,
liberato il flusso di vita di cui nessuno                                                                            aveva ricercato la causa, atto
deflagrante delle nostre paure.… Leggi tutto

Eterochromos

È nel cobalto enigmatico degli occhi di un gatto
che cerco me stessa smarrita.
"Non potrà sostenere lo sguardo umano!"
il risibile anatema dei druidi del tempio.
Mi riflette il caleidoscopio del vento tra i capelli
mentre abito, ebbra di marmellata, il dedalo della vena centrale
e delle scanalature a latere
vociante metropoli di mercanti fenici
o forse no
mi sono sbagliata,
era il microcosmo della foglia in giardino.… Leggi tutto

MANE,
Tabula fati, 2018

Postfazione di Giancarlo Giuliani:

Dopo la lettura delle poesie di Rolando D’Alonzo, resta la sensazione di aver vissuto un’esperienza letteraria importante. La mano giace sul bianco, ci si chiede quasi perché scrivere su qualcosa che va solo letto, fatto proprio, accolto in sé, parola per parola.
Un viaggio tra i marosi di un linguaggio alto, denso di metafore, con improvvise aperture di canto e insistiti ritorni sulle pieghe dell’animo.… Leggi tutto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

“Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.”

Chiudi