Tra neve e granate

Tra neve e granate

In ginocchio

tra neve e granate

combatto una guerra senza armi.

 

Dall’alto dei cieli

un padre dimenticato

manda segnali di fumo.

 

Cullata dalle urla

di speranze in fiamme

cerco conforto nel sonno;

incubi premonitori

di un domani incerto

mostrano fantasmi del passato

che si confondono

tra i corpi.Leggi tutto

Di Diarra 13/11/2019 0

Corsi al Marconi: «Potenzia-menti» 1.

Alle 14,30, oggi, 31 ottobre, è iniziato il corso “Potenzia-menti”. Si riporta di seguito il contenuto del primo incontro:

Osso di ishango – Ipotesi sul significato delle incisioni sull’osso –

Hyeronimus Bosch, Ascesa all’empireo, XVI secoloIn Dante, la scena rappresenterebbe il passaggio all’Empireo. Bosch vede il luogo della transizione come un elemento regolare, un immenso cilindro.Leggi tutto

Di Giancarlo 31/10/2019 0

Poesia filosofica o pensiero poetante: una falsa questione?

POESIA FILOSOFICA O PENSIERO POETANTE: UNA FALSA QUESTIONE.

 

Il fatto stesso che esistano due denominazioni distinte per riferirsi alla poesia e alla filosofia sembrerebbe implicarne la separazione netta, se non, addirittura, l’irriducibilità reciproca, dovuta ai presupposti, al destinatario e allo specifico di filosofia e poesia.

Le cose non stanno così fin dagli albori della storia più antica.… Leggi tutto

Di Giancarlo 23/07/2019 0

Alice Di Sabatino su “La peste”

“La peste” di Albert Camus

Un’ “astrazione”. Ècosì che Bernard Rieux, medico della città francese di Orano, definisce inizialmente il flagello che con lentezza si insinua tra le sue mura. Nella sua cronaca dei fatti che si susseguono durante l’epidemia di peste, egli descrive, tentando di mantenersi distaccato, oltre alle conseguenze fisiche che essa comporta, soprattutto come le anime dei suoi concittadini vengano corrotte e quasi sgretolate dalla malattia.… Leggi tutto

Di Giancarlo 03/05/2019 0

Vero e verosimile: qualche nota

Vero e verosimile. Due parole semanticamente affini, due concetti indissolubilmente imparentati. Eppure, non identici, come appare evidente alla prova delle esperienze più comuni. Se, nell’imminenza di un viaggio al mare o di una festa all’aperto, scrutando il meteo prendiamo atto che verosimilmente il tempo si manterrà soleggiato, siamo tranquilli, ma non del tutto.… Leggi tutto

Di Eowyn Milis 29/04/2019 0

Cialente su POEMA MINIMO

Minimo come il crepuscolo dei paesaggi nordici in cui il poeta ci accompagna e come l’universo intimo esplorato con delicata sensibilità, il Poema di Giancarlo Giuliani, che da tempo fa della poesia uno strumento speculativo e di ricerca teleologica, dipana la sua indagine conoscitiva nelle regioni del caos, di quelle spinte primordiali che, pur fronteggiando l’umana finitudine, approdano alla percezione della coscienza come unità stabile e rigorosa: <<Portiamo in noi la saldezza / della roccia, l’ombra/ che offre riparo, la pazienza /che scaccia la disperazione>>.… Leggi tutto

Di Giancarlo 24/03/2019 0

M.Elena Cialente su NERO

RECENSIONE di M. Elena Cialente

C’è un elemento di raccordo che accomuna la vita dei protagonisti di Nero, un fil rouge che va oltre la linea di sangue lasciata dal bisturi di Marco Naldi e di Gaia Altieri, così come da alcuni personaggi secondari: il dolore. Un dolore sordo, rancoroso: il dolore della perdita, delle aspettative tradite, della violenza ancor più atroce e ingiustificabile se agita da chi, al contrario, avrebbe dovuto proteggere.… Leggi tutto

Di Giancarlo 18/02/2019 0

Eterochromos

Eterochromos

È nel cobalto enigmatico degli occhi di un gatto
che cerco me stessa smarrita.
“Non potrà sostenere lo sguardo umano!”
il risibile anatema dei druidi del tempio.
Mi riflette il caleidoscopio del vento tra i capelli
mentre abito, ebbra di marmellata, il dedalo della vena centrale
e delle scanalature a latere
vociante metropoli di mercanti fenici
o forse no
mi sono sbagliata,
era il microcosmo della foglia in giardino.
Leggi tutto
Di Eowyn Milis 04/02/2019 0

Letture: Mercurio Loi

Una recensione di Eowyn Milis:

Di professione, storico. Eppure, non solo questo. Di ceto sociale, aristocratico. Eppure, attento e sensibile alle ingiustizie del suo tempo, nella fattispecie quelle perpetrate sullo sfondo della Roma papalina, deuteragonista ipso facto della narrazione. Sì perché Mercurio Loi, protagonista del fumetto (o, come usa dire forse un po’ pomposamente oggi, del graphic novel) innovativo e sui generis pubblicato dalla benemerita Sergio Bonelli Editrice, è specchio fedele delle sue storie: allude e, al tempo stesso, mantiene celato.… Leggi tutto

Di Giancarlo 31/01/2019 0